Il tempo che stiamo vivendo ci stimola a pensare non solo a noi stessi e al nostro benessere, ma anche a guardarci intorno creando reti solidali per permettere a tutti di vivere dignitosamente in questo mare in tempesta. In questo contesto si colloca la IV Giornata Mondiale del Povero dal tema “Tendi la mano al povero” (Sir 7,32).

banner raccolta 2020

Papa Francesco scrive nel suo messaggio per questo appuntamento che

tendere la mano fa scoprire, prima di tutto a chi lo fa, che dentro di noi esiste la capacità di compiere gesti che danno senso alla vita. Quante mani tese si vedono ogni giorno!
Tendere la mano è un segno: un segno che richiama immediatamente alla prossimità, alla solidarietà, all’amore. In questi mesi, nei quali il mondo intero è stato come sopraffatto da un virus che ha portato dolore e morte, sconforto e smarrimento, quante mani tese abbiamo potuto vedere!
“Tendi la mano al povero”, dunque, è un invito alla responsabilità come impegno diretto di chiunque si sente partecipe della stessa sorte. È un incitamento a farsi carico dei pesi dei più deboli
“Tendi la mano al povero” fa risaltare, per contrasto, l’atteggiamento di quanti tengono le mani in tasca e non si lasciano commuovere dalla povertà, di cui spesso sono anch’essi complici.”

La nostra Comunità, ancora una volta, tende la mano al povero che quotidianamente bussa alle sue porte con gesti concreti per celebrare questa giornata che interpella tutti.

  • Sabato 14 in alcuni supermercati di Carmiano vivremo la raccolta alimentare. Non ci saranno i volontari (a causa dell’emergenza sanitaria) ma all’ingresso troverete un carrello per la spesa da riempire con generi alimentari a lunga conservazione (pasta, passata di pomodoro, tonno, sale, olio, zucchero, caffè, latte, biscotti…)
  • Sabato 14 e domenica 15 anche in Parrocchia troverete un carrello per la spesa dove potrete lasciare i generi alimentari.
  • Durante tutte le celebrazioni di sabato 14 e domenica 15 vivremo una questua straordinaria per raccogliere fondi necessari per la Caritas e i bisogni vari che si trova ad affrontare.
  • Se qualcuno volesse usufruirne, è sempre attivo il servizio PayPal dove poter versare la propria offerta per la Caritas e per i bisogni di tutta la Comunità.

“Quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno.” (Madre Teresa di Calcutta).